Tommaso Amadio

Attore e regista diplomato all’Accademia dei Filodrammatici nel 1999 e dal marzo 2008 co-direttore artistico del Teatro dei Filodrammatici di Milano.

Tra il 2000 e 2007 ha preso parte a svariate produzioni di diversi teatri nazionali. Tra gli altri, è protagonista al Teatro Stabile di Brescia nello spettacolo Le onde del mare e dell’amore di Grillparzer per la regia di Monica Conti, al teatro stabile di Catania, nell’allestimento del Romeo e Giulietta e al festival di Asti, nel Saul di Vittorio Alfieri, scene di Eugenio Guglielminetti, entrambi per la regia di Lamberto Puggelli. Entra a far parte della compagnia del Teatro Carcano di Milano dove, sotto la guida di Giulio Bosetti, è Emone nell’Antigone di Sofocle, traduzione di Giovanni Raboni e protagonista giovane nel Sior Todero brontolon, co-produzione del teatro Stabile del Veneto e spettacolo di chiusura della Biennale Teatro Venezia 2007. Alternando ruoli drammatici a personaggi brillanti è protagonista in molte produzioni teatrali milanesi tra le quali, Don Giovanni di Moliere, Il gioco dell’amore e del caso di Marivaux, Spoon River, Trilogia di Belgrado, Sogno di una notte di mezza estate, Riccardo III, con registi quali: Ferdinando Bruni, Massimo Navone, Beppe Navello, Giuseppe Emiliani, Corrado D’Elia, Antonio Syxty. Approda in fine al teatro di narrazione con lo spettacolo Iliade cronache di una guerra di cui firma insieme a Nicola Baldoni anche la drammaturgia.

Dal 2008 come co-direttore artistico del Teatro Filodrammatici concentra la sua attività sulla ricerca e produzione di testi di drammaturgia contemporanea europea, in gran parte inedita, di cui ricordiamo Animali Notturni di Juan Mayorga, Love and Money di Dennis Kelly, Sospetti-SUS di Berry Keefe, Brutto di Marius von Mayenburg, Push Up di Roland Schimmelpfennig, Eighengrau di Penelope Skinner e di drammaturgia contemporanea italiana, producendo ogni anno un nuovo testo di Bruno Fornasari, di cui porta in scena come protagonista i testi: We Porn, Il Suggeritore, Processo di K, Girotondo.com, Mattia- a life changing experience e N.E.R.D.s. Sempre con Bruno Fornasari firma anche la riduzione drammaturgica del romanzo Albanaia di Augusto Bianchi.
È regista e drammaturgo per i progetti “Iliade: due voci per un canto” e “Antigone, non solo una tragedia”: spettacoli di approfondimento sulla storia e la drammaturgia classica pensati per l’avvicinamento al teatro di un pubblico giovane.

La sua attività prosegue anche in radio (è tra le voci del programma radiofonico “Destini incrociati” di Giacomo Zito per RADIO24) e cinema 
(è protagonista dei cortometraggi “ Il volo del tacchino” di Giacomo De Vecchi, “Quello che eri quello che sei” di Giacomo Zito e del lungometraggio “Miriam. Il Diario” di Monica Castiglioni, presentato al Filmmaker Festival di Milano 2014).

Prende inoltre parte all’ideazione di format quali Con_Testo (maratona teatrale a cavallo tra giornalismo e messa in scena, scelto, tra gli altri, come evento conclusivo dell’ International Acting Festival di Oslo, in Norvegia); Fresh Eyes (progetto di avvicinamento di nuovo pubblico attraverso la partecipazione ad alcuni aspetti dell’allestimento); Yes We Porn, (primo esempio di cross over tra spettacolo dal vivo e comunicazione virale su web) oltre a essere chiamato come autore e performer di eventi per conto di aziende quali, tra le altre: Axa, Monte dei Paschi di Siena, Silhoutte.
Dal 2014 è insegnante di recitazione dell’Accademia dei Filodrammatici.

I docenti