Liliana Oliveri

Nata a Londra, dove ha studiato recitazione e musica.
Diplomata in pianoforte e canto a Londra e in canto lirico al Conservatorio G. Verdi di Milano.

Ha svolto una intensa attività artistica in campo teatrale e musicale sia in Inghilterra che in Italia, collaborando in qualità di solista con i teatri ed Enti Lirici di Bergamo, Brescia, Cagliari, Cremona, Alessandria e Torino ed in campo concertistico con l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Milano Classica, l’Orchestra Regionale Toscana, L’Unione Musicale di Torino, Antidogma Musica e Sentieri Selvaggi con un repertorio che abbraccia i maggiori compositori da Bach a Maderna e che spazia dal Belcanto allo Sprechgesang.
È stata protagonista di numerose opere prime e ha partecipato a prestigiosi festival come i Berliner Festwochen in una produzione con la Compagnia di Marionette Carlo Colla e Figli.

Ha inciso in prima mondiale il Satrycon di B. Maderna e Livietta e Tracollo di G.B. Pergolesi.
Negli ultimi anni la sua attività vocale si è estesa anche alla composizione di musica sacra per la quale scrive sia testi che musica. Attualmente sta incidendo un CD di brani suoi inediti.
Ha collaborato con Paolo Conte per il suo progetto Razzmataz come attrice e come assistente direttrice di doppiaggio.
Ha diretto musicalmente e vocalmente i musical "Ailoviù" e "Rosa Salmone" (regia di Vito Molinari) e lo spettacolo musicale "Boum, Je chante Trenet" (regia Filippo Crivelli).
Si occupa da anni di ricerche nel campo vocale e svolge un’intensa attività lavorativa come speaker e doppiatrice in lingua inglese.

Dal 1989 è docente di canto all’Accademia dei Filodrammatici di Milano.

Corsi: Canto

I DOCENTI