Recitazione I Fase

Docente: Tommaso Amadio

L’obiettivo del corso è quello di fornire all’allievo strumenti di lavoro, individuali e di gruppo, che permettano una presenza attiva e organica rispetto ai compiti di scena.

La fase iniziale del corso è dedicata alla valorizzazione del gruppo come luogo ideale per l’esplorazione delle potenzialità dei singoli.
In questa fase l’allievo è incoraggiato a considerare i compagni come delle risorse e non come dei concorrenti.
Il coraggio della proposta e l’apertura ad accogliere gli stimoli offerti dal partner sulla scena sono fin dall’inizio il focus del lavoro.

Ogni lezione è preceduta da un training psico-fisico che ha la duplice valenza di preparare all’attività della giornata e sviluppare tecniche di interazione col partner, capacità di attenzione/consapevolezza e immaginazione.
Lo strumento di lavoro utilizzato durante il corso è quello dell’improvvisazione su temi e compiti dati.

Nella seconda fase si intende potenziare nell’allievo la capacità di analizzare la realtà che lo circonda, incoraggiandolo a porre la propria attenzione sui rapporti di causa-effetto ed azione-reazione.
Lo studio sulle improvvisazioni permetterà l’introduzione dei concetti di circostanze date ed evento, così da portare l’allievo a familiarizzare con i vincoli imposti successivamente dall’approccio al ruolo: circostanze, scopo, volontà, azione.

Nella terza fase il lavoro verrà effettuato su scene di uno o più autori, ponendo l’attenzione sull’individuazione della sequenza di eventi, dell’evento principale, della logica della scena, della natura del conflitto, dell’obiettivo cui tendere, dell’atmosfera, del senso di composizione.

terrorismo-5